Fasma Srl

posizione

Un contesto unico

FASMA ha come sede Maniago, nel Friuli Venezia Giulia, una regione del nord Italia, con una marcata eredità metallurgica che va indietro nel tempo fino al XV secolo.

Maniago

Maniago venne menzionata per la prima volta in un documento ufficiale datato 12 gennaio 981 d.C.: fu il diploma firmato dall’imperatore Ottone II, che confermava il possesso della corte di Maniago al patriarcato di Aquileia. Maniago è famosa in tutto il mondo per la sua produzione di coltelli ed anche di tutti i vari tipi di utensili da taglio: l’inizio della storia dei fabbri di Maniago può essere datato al 1453, quando Nicolò da Maniago ottenne il permesso del Magistrato alle acque di Venezia di immettere in un canale d’irrigazione l’acqua del fiume Colvera. Lungo lo stesso canale d’irrigazione, si stabilirono vari fabbri, dove, oltre alla produzione di utensili per l’agricoltura gli abitanti iniziarono a produrre anche spade e lance per la Repubblica di Venezia. Da allora Maniago ha dato vita a centinaia di fabbri e coltellinai ed oggi è la sede del distretto del coltello, costituito da nove differenti municipalità della zona, che occupa un migliaio di lavoratori solo nel ciclo produttivo degli utensili da taglio ed è il secondo centro industriale nella provincia di Pordenone. Oggi, la struttura che dal 1907 ha ospitato la prima grande coltelleria, ospita il Museo dell’arte fabbrile e delle coltellerie, che ricostruisce i luoghi di lavoro, mostra l’importante passato e la produzione presente dell’industria della città.
Maniago, con circa 12,000 abitanti, ha nella sua grande Piazza Italia il cuore pulsante della comunità, ed accoglie intorno a sé gli edifici più importanti della città;  dal duomo del XV secolo, in tardo stile gotico friulano dedicata a San Mauro il Martire, a Palazzo d’Attimis, sulla cui facciata è possibile ammirare un affresco di Pomponio Amalteo raffigurante un leone che tiene sotto la zampa lo stemma nobiliare. Nella collina retrostante il Palazzo si possono riconoscere le rovine dell’antico castello, probabilmente costruito nel XI sec. e completamente abbandonato durante il XVII sec. 

Friuli Venezia Giulia

Il Friuli Venezia Giulia con una sfaccettata natura non è per nulla una sorpresa. Una complessità culturale anima questa piccola, poco visitata regione, nascosta nel lontano nord est d’Italia ai confini con Austria e Slovenia. Il paesaggio del Friuli Venezia Giulia offre anche profondi contrasti, dalle profetiche, costantemente innevate Alpi Carniche e Giulie al nord, alle idilliache pianure pieni di vigneti del centro; dalle spiagge del sud di tipo veneto lagunare fino a quelle rocciose carsiche che circondano Trieste. Il Friuli è anche pieno di meravigliosi luoghi storici poco affollati, dalle rovine Romane ai palazzi Austro-Ungarici, esso è anche una destinazione per rilassarsi con le persone del posto, assaggiando i vini famosi in tutto il mondo e scoprendo la grande eredità culinarie che ampliano il concetto di cucina italiana. La serena ed intrigante Trieste, l’amichevole e festosa Udine fanno anche apprezzare un po’ di vita nelle città, facendovi sentire benvenuti e come foste dei veri Friulani, Veneziani o Giuliani.